Come prevenire e curare il raffreddore

raffreddore_01

Il raffreddore non si può prevenire con farmaci a differenza dell’influenza, per la quale vengono creati ogni anno vaccini specifici.
In caso di raffreddore e febbre si possono attenuare i fastidi tramite paracetamolo o ibufrofene; tale cura è ideale sia per adulti che per bambini. Entrambi i medicinali sono farmaci antipiretici sicuri, collaudati da tanti anni ed assunti da milioni di persone in tutto il mondo; sono ideali per abbassare la temperatura del corpo ed alleviare l’indolenzimento, il malore di testa e tutti i malesseri tipici dell’influenza e dei forti raffreddori.

L’ibuprofene per bocca, grazie al suo effetto antinfiammatorio, è la soluzione ideale per i sintomi più diffusi del raffreddore: congestione nasale, tosse e mal di gola.
L’ibuprofene però non è una cura ma solo un rimedio per alleviare i sintomi e dolori; per far guarire il raffreddore si dovrà attendere che esso faccia il suo normale corso che dura mediamente 7/10 giorni.

Oltre ai farmaci, per alleviare il raffreddore si può ricorrere anche all’assunzione di supplementi a base di zinco e di miele prima di andare a dormire; entrambi infatti permettono di ridurre i fastidi della tosse. Il miele (ottimo è quello di eucalipto o tiglio) può anche essere diluito nel latte caldo o in una tisana.

La migliore prevenzione per il raffreddore resta l’igiene: per evitare di essere contagiati dal virus del raffreddore è consigliato lavare spesso le mani con sapone o disinfettante.

Per ulteriori consigli su come prevenire e curare il raffreddore, ti consigliamo di visitare il seguente sito: http://www.saperesalute.it/network/malanni-invernali/raffreddore

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.