Cosa mangiare per abbassare il colesterolo?

ldl

Per abbassare il colesterolo e diminuire i rischi di infarto e ictus, è consigliato seguire un’alimentazione corretta che permette di ridurre il colesterolo LDL (colesterolo cattivo).
Scopriremo insieme quali sono i cibi adatti a tale scopo:

– Noci: anche se ricco di calorie, è uno degli alimenti ideali per ridurre il colesterolo, in particolar modo quello LDL. Da uno studio americano si evince che consumare solo 42 grammi al giorno di noci per 25 giorni in un mese può portare alla riduzione del colesterolo del 5% e, nello specifico, del 9% di quello cattivo.

– Cioccolato: è buono e consigliato anche per bilanciare il colesterolo buono con quello cattivo! In circa 3 mesi, il consumo di polvere di cacao, può portare ad alzare il colesterolo HDL (buono) del 25%. E’ ovviamente consigliato il cioccolato fondente puro o almeno quello con il 70% di cacao.

– Avena: è un cibo ideale a colazione che, con appena 2 porzioni, permette di abbassare il colesterolo LDL (cattivo) di circa il 5% in un mese e mezzo.

– Salmone fresco: l’omega3 contenuto all’interno del salmone fresco (non quello affumicato) ha tanti vantaggi; oltre a prevenire la demenza senile e “far bene” al cuore, permette anche di aumentare il colesterolo HDL (buono) di circa il 4%.

– Spinaci e tuorli d’uovo: sono ricchi di luteina che, oltre a prevenire la cecità, permette anche di “pulire” il colesterolo che eccede. Gli spinaci sono la verdura più indicata, ma anche altri ortaggi a foglia verde sono ricchi di luteina.

– Fagioli: circa 100 grammi di fagioli possono permettere addirittura di ridurre il colesterolo LDL (cattivo) del 10%. E’ quindi uno degli alimenti più consigliati da assumere almeno una volta a settimana.
Tra le bevande, invece, segnaliamo:

– Tè nero: permette di diminuire i grassi nel sangue fino al 10% in meno di un mese. E’ consigliato quindi sostituirlo o tantomeno alternarlo con il caffè a colazione o nel pomeriggio.

– Vino rosso: tante tipologie di vino rosso (in particolare quelle con alto contenuto di fibre) possono permettere la riduzione del colesterolo LDL (cattivo) fino al 10%.

 

Per approfondimenti sul colesterolo, ti consigliamo di visitare: http://www.danacol.it/colesterolo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.