I rimedi per le gambe gonfie e stanche


gambe-gonfieCon l’estate in arrivo molte persone hanno un appuntamento fisso con uno spiacevole fastidio ovvero quello delle gambe gonfie e stanche.
Secondo diversi studi circa il 60% degli Europei soffre di questo disturbo a causa di anomalie alle vene delle gambe. Le categorie di persone principalmente soggette a questo disturbo sono chi ha una predisposizione genetica alla debolezza della parete venosa e chi segue un’alimentazione ricca di grassi e povera di fibre.
Quest’ultima categoria infatti è soggetta prima di tutto ad un sovrappeso che affatica maggiormente le gambe, e al rallentamento del transito intestinale che va comunque ad incidere sulla pesantezza delle gambe.
Al di là di queste due categorie di persone anche chi fa poco sport o lavori troppo sedentari o al contrario costretti troppo tempo in piedi sono soggetti alle gambe gonfie.
I sintomi di questo disturbo sono essenzialmente formicolii e dolori, vene visibili, gonfiore alle caviglie, indolenzimento etc.
Ma cosa possiamo fare per prevenire o comunque alleviare questo fastidio?
La prima cosa da fare a fine giornata è una doccia fredda sulle gambe e subito dopo sdraiarsi sul letto e appoggiare le gambe sollevate al muro per qualche minuto.
In erboristeria è possibile acquistare pillole oppure gel a base di estratti naturali utili a riattivare le funzionalità del microcircolo. Il gel a base di rusco, vite rossa, centella asiatica, va applicato mattina e sera sulle gambe.
L’attività fisica fa bene alla circolazione, a patto che non si esageri, infatti attività troppo brusche potrebbero provocare la rottura dei capillari. Meglio optare per una camminata a passo svelto oppure nuoto, jogging e bicicletta.
Come suddetto anche il tipo di lavoro che facciamo influisce su questo disturbo, di conseguenza chi lavora troppo tempo seduto dovrebbe cercare di alzarsi ogni 30 minuti per fare qualche passo e mantenere schiena dritta, e gambe appoggiate su di un poggiapiedi. Chi invece sta troppo tempo in piedi dovrebbe alzarsi ogni tanto sulle punte e riscendere.
Come suddetto l’alimentazione è importante, è dunque fondamentale bere molta acqua e consumare alimenti che favoriscano le funzionalità dell’intestino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.