Malattie infettive: sarà predisposto un Libro Bianco

libro bianco malattie infettive

Il SIMIT (Società italiana di malattie infettive e tropicali) ha annunciato che sarà creato il “Libro Bianco delle Malattie Infettive“, che sarà presentato il 19 novembre al Senato. Nel XIV congresso nazionale si è stabilito la necessità di creare una Libro Bianco che possa prevenire i rischi collegati ai contagi di infezioni in ambito ospedaliero, infatti una persona su dieci ricoverata in ospedale corre il rischio di contrarre una infezione durante la degenza.

Nella maggior parte dei rischi di infezione è presente la polmonite, che va a colpire i soggetti più deboli come anziani e bambini. Nello stesso congresso, il presidente del SIMIT (Massimo Andreoni) ha ribadito l’importanza del vaccino antinfluenzale ed evitare ciò che l’anno scorso si verificò: reticenza verso il vaccino, sottolineando che le infezioni respiratorie aumentano la mortalità e l’unico modo per contrastare questo fenomeno sia quello di vaccinarsi.

Quanto al Libro Bianco delle Malattie Infettive andrà ad approfondire il tema delle infezioni emergenti, dell’HIV, dell’epatite e le infezione da germi multiresistenti. Inoltre il libro bianco tratterà della “economicità di gestione dei pazienti” (ossia seguendo la logica dell’efficacia ed dell’efficienza). I reparti infettivi presenti in Italia dovranno essere comunicanti tra di loro con l’obiettivo del confronto tra gli esperti per avere  una più efficace e tempestiva cura dei pazienti.

Dunque gli esperti hanno delineato le linee guida da seguire affinché si possa ottenere non solo maggior sicurezza negli ospedali ma anche una migliore gestione delle risorse a disposizione. Si tratta di una lodevole  novità che senz’altro indurrà i pazienti ad una maggiore sicurezza nella cura delle proprie malattie senza il rischio di subirne altre.

Valeriano Attanasio
About Valeriano Attanasio 46 Articoli

Meridionale dalla nascita ed appassionato praticamente di tutto, tranne che di argomenti oggettivamente noiosi, credo molto nel potere della comunicazione e nell’importanza di saper trovare un argomento interessante quando la conversazione ristagna. Scrivo articoli web per numerose testate online così da tenermi sempre aggiornato e sviluppare una visione critica sul mondo che mi circonda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.