Oggi è davvero la festa della donna?


imagesNegli ultimi 50 anni il fenomeno dell’emancipazione della donna si è senza dubbio attenuato ed ha consentito al “sesso debole” di esser riconosciuto in ogni aspetto: lavorativo, politico e sociale.

Ma, oltre ai diritti che spettano per costituzione, bisogna purtroppo constatare i sempre più frequenti episodi di violenza contro le donne che spesso sfociano in omicidi!

Tale fenomeno è diffuso anche nella civilissima Europa ma la condizione della donna in paesi come il Nepal e l’India è molto drastica e preoccupante; ciò è dovuto per cause sociali e culturali.

Fortunatamente, in aiuto delle donne discriminate in paesi poveri o in via di sviluppo, è nata la Fondazione Fratelli Dimenticati, una onlus veneta (nata 25 anni fa a Cittadella, in provincia di Padova) che opera nel complesso settore della cooperazione internazionale; in particolare sostiene , attraverso il Sostegno a Distanza, progetti di sviluppo in India, Nepal, Messico, Guatemala, Nicaragua e Haiti.

Fondazione Fratelli Dimenticati ha svolto un’indagine nel giugno 2011 dove ha constatato che nei paesi sopraelencati è molto sviluppato il fenomeno dell’infanticidio e dell’aborto selettivo: si stima che solo in India, oltre 12 milioni di bambini sono state uccise o abortite avendo l’unica colpa di essere femmine e non poter quindi contribuire, con la propria forza lavoro, al sostentamento della famiglia o del villaggio.

La fondazione tende a combattere tale fenomeno con la scolarizzazione e il miglioramento delle condizioni della donna; infatti, in occasione della festa dell’8 Marzo, la Fondazione Fratelli Dimenticati sta raccogliendo fondi per favorire lo sviluppo della donna nel Nepal.

Se anche tu non sei rimasto indifferente a tali problematiche e vuoi contribuire nel tuo piccolo ad aiutare la fondazione, puoi fare una libera offerta visitando direttamente gli uffici della onlus situati a Binasco, Melegnano, Cittadella o Torino; oppure puoi chiamare donare direttamente al conto corrente postale 11.48.23.53

Per qualsiasi dubbio o domanda, ti invitiamo a contattare la fondazione attraverso il sito ufficiale: http://www.fratellidimenticati.it/contatti/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.