Un italiano su 4 non sa di avere il morbo di Parkinson


morbo-di-parkinsonSono circa il 25% i soggetti affetti che non sanno di essere affetti dal morbo di Parkinson. Il dato è emerso dalla presentazione della prima Giornata mondiale della malattia di Parkinson, in celebrazione sabato 28 Novembre. L’evento è promosso dalla Limpe (Lega italiana per la lotta contro la malattia di Parkinson, le sindromi extrapiramidali e le demenze), con la collaborazione delle associazioni pazienti Aip e Parkinson Italia e il patrocinio del Senato. Il 28 novembre le strutture che in tutta la Penisola aderiscono all’iniziativa, 57 centri specialistici, saranno aperti al pubblico e offriranno un’informazione personalizzata e opuscoli sulla patologia. L’obiettivo è diffondere la conoscenza del Parkinson e sensibilizzare i cittadini sull’importanza della diagnosi precoce.

[ad]

La patologia colpisce 300 mila italiani, di cui gli uomini con una maggioranza di una volta e mezza. I sintomi premonitori sono, oltre ai soliti tremori incontrollabili, anche dolori, cadute, lentezza nei movimenti, muscoli rigidi, difficoltà a scrivere e vestirsi, ridotta sensibilità agli odori e sbalzi di pressione quando ci si alza da una sedia. Ad essere interessati al caso Parkinson non sono solo gli anziani, ma tutti: si stima che il ritmo avanza di 6 mila nuovi casi all’anno, una cifra davvero considerevole se si pensa che, in base alle stime, un quarto dei soggetti ha meno di 50 anni e uno su 10 meno di 40.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.