Uso della Ru486 in ospedale


ru-486«Uso della pillola abortiva Ru486 in ospedale e monitoraggio del percorso abortivo in tutte le fasi, per ridurre al minimo le reazioni avverse e disporre di un rilevamento di dati di farmacovigilanza che consenta di verificare il rispetto della legge», dice il Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, nella relazione inviata al presidente dell’Aifa, Sergio Pecorelli. Il parere era stato chiesto dalla commissione Sanità del Senato.

[ad]

Nel parere inviato al presidente, il ministro chiede al Consiglio di Amministrazione dell’agenzia del farmaco di valutare la necessità di riconsigliare la delibera adottata per garantire modalità certe di somministrazione del farmaco in questione, evitando eventuali contrasti con la legge n.194 del 1978.

L’atto del governo diventa, così, motivo di scontro. Secondo l’ex Ministro Livia Turco, il ministro e il sottosegretario Roccella mettono in scena una prevaricazione mai vista dalla politica sulla competenza tecnica, andando del tutto a modificare quelli che sono i parametri della legge 194.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.